• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
  • ☎ 06 96521440

Le attività di formazione si attuano in diverse forme: 

  • lezioni frontali: si tratta di incontri teorici che hanno lo scopo di fornire linee-guida per le letture e gli approfondimenti da fare, di creare un ambiente di discussione e chiarimento degli aspetti teorici fondamentali e di facilitare l’aggiornamenti sugli sviluppi più recenti delle informazioni da dare. Diversi aspetti teorici sono affrontati anche negli incontri di tipo laboratoriale.
  • simulate, role-playing ed esercitazioni: parte del tempo di formazione viene riservato ad incontri di carattere esperienziale al fine di fare esperienza e di calare nel pratico, in situazione protetta, quale è quella del proprio gruppo di formazione, quanto appreso nelle lezioni frontali e negli incontri teorici. Nei laboratori proposti sono esperite e discusse le singolarità individuali degli allievi sia sotto il profilo personologico che sonoro-musicale, nelle loro reciproche interconnessioni. Questo al fine di evidenziare i limiti e le potenzialità di ognuno, e per avviare un percorso evolutivo che trasformi le inclinazioni personali in strumenti professionali elastici e modulabili;
  • esperienze pratiche sul campo: ogni allievo ha l’obbligo di espletare 250 ore, articolate sul trattamento di almeno due casi o due situazioni terapeutiche.

I Docenti sono tenuti a comunicare per iscritto i programmi del loro insegnamento, le relative indicazioni bibliografiche e fornire le eventuali dispense da loro stessi appositamente preparate per la Scuola.

La Scuola ritiene necessario che si creino degli spazi in cui sia possibile effettuare esperienze pratiche e di vita associativa tra gli allievi dei vari anni. Il Piano Didattico Formativo viene consegnato agli allievi all'inizio del corso.